Gioielli... a tutto rock con Pietro Ferrante

“Il rock non eliminerà i tuoi problemi. Ma ti permetterà di ballarci sopra”.

Pensiero, quello di Pete Townshend, leader e chitarrista dei The Who, per qualcuno forse un po’ azzardato, ma che noi della crew Pietro Ferrante condividiamo appieno.

Anzi, in vena di confidenze, vi diremo di più: costituisce il fil rouge, pardon, silver, che tiene insieme le nostre collezioni votate, sin dagli esordi, allo street rock.

Tre linee, una sola, immensa, anima

Gioielli Ferrante

Gioielli unici, che come sempre facciamo realizzare rigorosamente a mano in Italia in argento 925 ed altri materiali, protagonisti delle nostre tre linee di punta: Pietro Ferrante”, che prende il nome dal founder nonché principale designer del brand, costellata di pezzi pronti ad aggiungere una marcia in più ad ogni outfit, maschile o femminile che sia.

Accessori capaci di stravolgere e trasformare completamente (in positivo, of course) anche il più monotono dei look.

Poi c’è Killerdal mood più casual, wild al punto giusto e tipicamente “da strada”, ma sempre curato nei minimi dettagli e mai banale...

And last but not least Pesky, dallo stile un po’ più ricercato e raffinato.

Sogni da rockstar

Ad accomunare il tris, preziosi “street rock tattoo”, non indelebili, ma da indossare, togliere ed abbinare, come e quando si vuole, per dar forma a nuove storie o indossarne di intramontabili...

Magari, sognando proprio di essere su un megapalco da stadio, fianco a fianco coi nostri idoli davanti a centinaia di migliaia di persone catalizzate dal vostro carisma e da un’energia contagiosa.

E, così, via libera a pendenti, anelli e bracciali che vedono come guest autentici teschi “armati” di cuffie oppure chitarre elettriche, microfoni anni Cinquanta, dischi stilizzati con tanto di frasi provocatorie, plettri con la scritta “It’s only rock’n’roll” o anche solo (hai detto niente!) l’intramontabile linguaccia, simbolo dei Rolling Stones.

Neil Young, altro mito della musica ha dichiarato: “Il Rock and roll è qui per restare”. Come avrete bene capito, noi approviamo.

E voi? Alla prossima... Stay tuned!